Consigli

Barriere antitaccheggio efficaci: i consigli per sfruttarle al meglio

Tra i suoi record negativi l’Italia annovera anche una percentuale cospicua di furti nei punti vendita. Stando alle denunce effettuate nel nostro paese dai titolari delle attività commerciali, si stima che la frequenza di questi atti criminosi si aggiri sui 246 episodi al giorno. Una cifra che non fa dormire sonni tranquilli agli esercenti, considerando le enormi perdite che ne derivano in termini di ammanchi e di fatturato.

Per fronteggiare nella maniera più opportuna i furti che avvengono nei punti vendita, i commercianti possono tuttavia usufruire di barriere antitaccheggio efficaci AM o RF – a seconda della tecnologia utilizzata – che costituiscono un valido strumento di prevenzione contro l’azione di malviventi più o meno esperti.

In questo articolo forniremo alcuni consigli pratici sulle procedure da seguire per sfruttare le potenzialità dei sistemi antitaccheggio così da ottenere il massimo risultato.

 

SOMMARIO:

Barriere antitaccheggio efficaci: i consigli per sfruttarle al meglio

Differenze inventariali: semplici misure per prevenirle

La funzione delle etichette antitaccheggio

Dispositivi a libero tocco: l’arma in più offerta dai sistemi antitaccheggio

L’utilità dei sistemi contapersone nella protezione dei punti vendita

Barriere antitaccheggio efficaci: dove trovarle?

 

Differenze inventariali: semplici misure per prevenirle

Sono tra i principali crucci degli esercenti, a prescindere dalla dimensione delle loro attività commerciali. Ci riferiamo alle differenze inventariali. Questo termine sta a indicare un concetto di contabilità con cui si designa la differenza tra le entrate finanziarie che a fine anno un negozio avrebbe dovuto realizzare e l’ammontare realmente ottenuto.

Alla base delle differenze inventariali ci sono soprattutto furti di denaro o di merce messi in atto da taccheggiatori, spesso esperti e in taluni casi improvvisati.

Adottare barriere antitaccheggio efficaci rappresenta certamente il punto di partenza per contrastare con incisività questo spiacevole fenomeno, causa di danni ingenti per i proprietari dei punti vendita. Ma per ottenere il massimo risultato dai sistemi antitaccheggio a radiofrequenza RF o acusto-magnetici AM è opportuno porre in atto altre utili misure.

Barriere antitaccheggio RF efficaci – modello EPSILON

Una buona prassi consiste nel sensibilizzare il personale addetto alla vendite così da motivarlo a creare un rapporto di fiducia con il cliente che varca la soglia del negozio per acquistare un prodotto.

Dialogare con una persona mentre è in procinto di scegliere una merce, fornendogli dei suggerimenti, contribuisce infatti non solo a migliorare la sua esperienza d’acquisto ma anche a trasmetterle una sensazione di presenza e di attenzione costanti. Questa accortezza risulta di grande aiuto nel disincentivare eventuali azioni illecite da parte del cliente.

Nel ventaglio di accorgimenti adottabili, altrettanto utile risulta installare strumenti capaci di accrescere il livello di monitoraggio dell’intera superficie dei punti vendita. All’atto pratico, ci riferiamo all’utilizzo di circuiti di telecamere. Pur essendo molto funzionali, tuttavia, le telecamere da sole non bastano per proteggere in maniera totalizzante le merci esposte.

La loro azione diviene invece vincente se adeguatamente integrata con sistemi antitaccheggio di ultima generazione AM o RF che includono una serie di sottoprodotti di varia tipologia. L’interazione di tali tecnologie rende così possibile un controllo puntuale dei prodotti in vendita, contribuendo a ridurre sensibilmente le differenze inventariali.

Antenne antitaccheggio SIRIO

Barriere antitaccheggio AM efficaci – modello SIRIO

 

La funzione delle etichette antitaccheggio

Il ruolo principale svolto dalle etichette antitaccheggio nella prevenzione dei furti è facilmente intuibile. Tali etichette sono dotate di apposite tecnologie che consentono loro di comunicare con le barriere antitaccheggio, generalmente collocate presso i varchi dei punti vendita.

Per poter uscire dai negozi, le persone sono necessariamente costrette ad attraversare le barriere. Nel caso in cui abbiano con sé delle merci sottratte indebitamente, le barriere intercettano le etichette che non sono state disattivate da parte del personale di vendita, facendo così scattare un allarme sonoro e permettendo di sventare il tentativo di furto.

Ma le etichette antitaccheggio non si limitano a svolgere questa unica funzione, già di per sé estremamente importante. Grazie alle tecnologie di cui sono equipaggiate, le etichette antitaccheggio permettono di tracciare le merci su cui sono applicate.

Le loro potenzialità possono essere quindi sfruttate anche per una verifica in tempo reale dei prodotti presenti in magazzino, facilitando l’inventario. Il tutto si traduce in una significativa mole di tempo guadagnato da parte degli addetti alle vendite che possono così dedicarsi ad altre attività essenziali, tra cui quella di assicurare una maggiore vigilanza ai prodotti esposti.

 

Dispositivi a libero tocco: l’arma in più offerta dai sistemi antitaccheggio

Come abbiamo potuto appurare finora, installare delle barriere antitaccheggio efficaci è la prima e più idonea azione da compiere per mettere le merci al riparo dall’azione di malintenzionati. Alcuni prodotti particolarmente appetitosi per i taccheggiatori necessitano  però di un’ulteriore accortezza per essere protetti in maniera ottimale.

Si tratta nello specifico degli accessori Hi-Tech, come smartphone, tablet, macchine fotografiche digitali e smartwatch. Oltre a essere molto costosi, questi prodotti fanno letteralmente gola ai taccheggiatori, perché rivendibili con facilità in un fiorente mercato nero.

Per accrescere la protezione destinata a questi dispositivi, si può allora ricorrere a dei sistemi antitaccheggio a libero tocco. Nel caso specifico, gli oggetti in vendita sono posizionati su appositi supporti collegati agli espositori attraverso dei cavetti allarmati.

Se un malintenzionato cerca di sottrarre il prodotto indebitamente, i sensori del libero tocco si attivano emettendo un allarme acustico che permette di intervenire nell’immediato e di sventare così il furto.

I dispositivi a libero tocco rappresentano quindi lo strumento antitaccheggio ideale per proteggere merci preziose come gli articoli elettronici, senza limitare la possibilità di visione da parte della clientela.

È bene rammentare, infatti, che offrire l’opportunità di testare direttamente le caratteristiche di un prodotto Hi-Tech è un aspetto cruciale per motivare il consumatore a compiere l’acquisto finale.

 

L’utilità dei sistemi contapersone nella protezione dei punti vendita

In ogni attività commerciale esistono dei momenti di picco che si contraddistinguono per un maggiore afflusso di clientela. Queste parentesi risultano particolarmente rischiose rispetto ai possibili tentativi di taccheggio. L’andirivieni di una moltitudine enorme di persone all’interno dei negozi rende infatti più difficoltoso il compito di tenere adeguatamente sotto controllo tutte le merci esposte.

Per poter affiancare l’attività svolta dalla barriere e dalle etichette antitaccheggio AM o RF, un ulteriore supporto può provenire dai sistemi contapersone. Questi apparecchi consentono di analizzare i flussi dei visitatori nei punti vendita, in maniera molto dettagliata.

Con i sistemi contapersone gli esercenti possono così avere una visione puntuale dei momenti in cui si verificano picchi di accesso da parte di clienti o presunti tali. In questo modo, i commercianti hanno l’opportunità di studiare a tavolino specifiche strategie per proteggere con ancor più efficacia i prodotti in vendita in corrispondenza con quelle parentesi temporali in cui le probabilità di subire furti aumentano in maniera esponenziale.

Un’iniziativa da intraprendere può essere ad esempio quella di potenziare semplicemente la presenza di personale addetto alla sicurezza, ma le misure adottabili sono in realtà svariate.

A prescindere dalle accortezze messe in atto, appare comunque evidente l’utilità dei sistemi contapersone nel reperimento di dati essenziali per avere un quadro esatto sul numero effettivo di visitatori di un negozio. Informazioni che, tra l’altro, possono essere di notevole rilievo anche sotto il profilo commerciale per studiare azioni mirate, come promozioni o vendite speciali.

 

Barriere antitaccheggio efficaci: dove trovarle?

Stai cercando i più innovativi sistemi antitaccheggio disponibili per i punti vendita di ogni dimensione e genere?

Puoi rivolgerti all’esperienza di Idisec. Presso la nostra realtà troverai non solo barriere antitaccheggio efficaci personalizzabili in base alle tue specifiche necessità ma anche un’ampia serie di prodotti appositamente studiati per la messa in sicurezza delle attività commerciali: dai sistemi contapersone fino alle protezioni a libero tocco.

Per avere informazioni più dettagliate sulle tecnologie antitaccheggio per punti vendita presenti nel nostro catalogo, contattaci attraverso l’apposito form dedicato alla nostra clientela. O, se preferisci, puoi passare a trovarci nella nostra sede operativa che si trova nel cuore di Milano. Ti aspettiamo per offrirti le migliori soluzioni per la tua attività.