Consigli

Furti in negozio: cosa fare nei limiti della legge?

Quando si verificano dei furti in negozio, “cosa fare?” è la domanda tipica di proprietari e gestori. Puoi fermare i ladri? Sei autorizzato a perquisirli? Cosa succede in caso di denuncia. Sono tutte domande importanti, per le quali devi conoscere tutte le risposte. Il rischio, infatti, è di commettere qualche illecito nel tentativo di difenderti e passare dalla parte del torto.

I vigilantes possono perquisire il presunto ladro?

I tuoi dipendenti vedono un tipo sospetto, che si guarda in giro con aria malandrina e tiene le mani in tasca. Non l’hanno visto rubare niente, ma con quella faccia non può che essere un taccheggiatore. Mancano solo le prove, quindi l’unica cosa da fare è fermare il sospetto e perquisirlo. Se si rivelerà innocente, poco male: basteranno delle scuse.

Ne sei proprio sicuro?

Vigilantes e guardie giurate non sono Agenti di Polizia, sono dipendenti di aziende private. Il loro compito è proteggere i tuoi beni mobili e immobili, ma non possono farlo alle spese dei comuni cittadini. Di conseguenza, né loro né tu siete autorizzati a perquisire, fermare o identificare un sospetto. Se lo fate, il perquisito vi può denunciare per violenza privata, indipendentemente dal fatto che abbia commesso o no il furto.

In caso di presunto furto, i vigilantes possono chiedere al sospetto di esibire il contenuto delle borse. La domanda non deve avere alcun carattere coercitivo e la persona dev’essere libera di rifiutarsi e andarsene. Siamo sicuri che serva a qualcosa? Una richiesta del genere può spaventare i piccoli ladruncoli o disincentivare i professionisti, che si sentiranno sotto tiro e cambieranno obiettivo. Di sicuro non ti aiuterà a riavere la tua merce, se c’è stato davvero un furto.

Furti in negozio, come comportarsi?

Quindi non c’è niente da fare? La risposta alla domanda “furti in negozio, cosa fare?” è: “niente”? Non proprio. Vigilantes e dipendenti sono autorizzati a intervenire in caso di flagranza di reato. Se tu o un tuo dipendente vedete con chiarezza il ladro intascare qualcosa, allora lo potete fermare. In quel caso, sei autorizzato a tenerlo in stato di fermo per il tempo necessario all’arrivo delle Forze dell’Ordine.

Se hai il sospetto che qualcuno stia rubando in negozio, puoi fare quello che segue.

  • Tenerlo d’occhio cercando di non farti vedere, così da beccarlo in flagranza di reato e poterlo fermare.
  • Trattenerlo con delle scuse e senza minacce, in attesa che arrivino le Forze dell’Ordine.
  • Se i tuoi prodotti hanno sistemi antitaccheggio per negozi, tampinarlo. In questo modo gli impedirai di cercare di toglierli (impresa comunque ardua, se ti sei rivolto a Idisec).

In ogni caso, devi evitare di perdere la calma e mantenerti il più possibile lucido. Se sospetti di avere a che fare con taccheggiatori seriali, avvaliti di un sistema di videosorveglianza e cerca di non avere punti ciechi. I cartelli ti aiuteranno a disincentivare i furti. Il materiale video raccolto servirà invece nel momento nel quale sporgerai denuncia.

Se suonano i sistemi antitaccheggio per negozi?

I sistemi antitaccheggio per negozi sono composti da due elementi:

  • una placca o un’etichetta attaccata al prodotto;
  • due antenne all’entrata del negozio.

Placca ed etichetta sono disattivabili solo passando in cassa. Se cerchi di uscire saltando questo passaggio, le antenne le intercettano e suonano. In questo caso, sei autorizzato a fermare la persona e a chiedergli di esibire il contenuto delle buste. Ecco perché un buon sistema antitaccheggio è così importante, specie se hai già individuato qualcuno di sospetto.

Per andare sul sicuro, però, ti servono sistemi antitaccheggio per negozi affidabili. Hai bisogno di etichette e placche che siano difficili da occultare e da togliere. Altrimenti, al tuo sospetto basterà infilarsi nei camerini per liberarsene senza essere visto.

Le etichette e le placche Idisec sono concepite per essere impossibili da togliere, se non con l’attrezzatura ad hoc. Già da sole riescono a disincentivare gli aspiranti ladri, spingendoli a cercare prede più facili.

Denuncia per furto in negozio, le conseguenze

Si parla di furto solo se il ladro supera le casse senza aver pagato, altrimenti è tentato furto. Una denuncia per furto in negozio ha conseguenze variabili a seconda dell’entità del reato. Inoltre, la decisione di denunciare o meno spetta sempre a te in quanto proprietario o responsabile. A meno che il furto non si trasformi in una rapina, puoi sempre scegliere se chiamare la Polizia o lasciare andare il ladro.

Se decidi di denunciare e il ladro è incensurato, rischia una multa e poco di più. Se il furto è stato di poco conto, può anche chiedere la dichiarazione di particolare tenuità del fatto. In sostanza, il giudice dichiara che il fatto è stato di poco conto e archivia il tutto. Il ladro dovrà “solo” pagare le spese legali. La tenuità non è richiedibile se:

  • il ladro ha rubato merce di valore;
  • ci sono le prove che ha commesso più furti.

Metti al sicuro la tua merce con i sistemi antitaccheggio Idisec

Idisec è un’azienda di Milano specializzata in sistemi antitaccheggio per negozi e contapersone da negozio. Ti proponiamo etichette e placche, da usare insieme alle apposite antenne antitaccheggio. I nostri sistemi di sicurezza si adattano a modelli di business diversi, che vanno dall’enoteca al classico negozio d’abbigliamento.

Se vuoi saperne di più e scoprire come proteggerti al meglio, contatta Idisec.