Consigli

Sistemi antitaccheggio per negozi: differenze tra tecnologia RF e AM

Ogni giorno, purtroppo, i negozi si trovano a dover affrontare potenziali “attacchi” di malviventi e per i commercianti non è sempre possibile tenere sott’occhio tutti i prodotti, soprattutto se dispongono di locali di grandi dimensioni. Inoltre, oggi i ladri adottano strategie sempre più sofisticate per appropriarsi di merci di ogni tipologia, riuscendo a passare inosservati.

Nessun settore può considerarsi “esente dal rischio” ma esistono sistemi antitaccheggio per negozi adatti a qualunque attività, dall’abbigliamento alle enoteche, librerie, supermercati e così via.

Ogni commerciante riconosce l’importanza di dover mettere in sicurezza ogni prodotto, di conseguenza investe in sistemi antitaccheggio innovativi ed efficienti contro possibili furti.

Tali sistemi di sicurezza si suddividono in due categorie tecnologiche: da un lato la Radiofrequenza (RF), dall’altro la tecnologia Acustico-Magnetica (AM). Entrambe garantiscono, grazie a circuiti e frequenze, una interazione con gli accessori antitaccheggio presenti nel punto vendita.

L’azienda Idisec di Milano dispone di numerosi sistemi antitaccheggio per negozi sia con tecnologia RF che AM: all’interno di queste due categorie è possibile trovare molteplici prodotti, adeguati a tutelare i differenti articoli presenti nei vari settori commerciali. I sistemi antitaccheggio hanno prezzi variabili, a seconda naturalmente della tecnologia e dei dispositivi scelti.

 

Sommario:

Sistemi antitaccheggio per negozi: differenze tra tecnologia RF e AM

Che cosa si intende per Radiofrequenza

Che cos’è la Radiofrequenza estetica

Sistemi antitaccheggio per negozi a Radiofrequenza

Sistemi antitaccheggio per negozi Acustico-Magnetici

Antitaccheggio per negozi: design elegante e discreto

Sistemi antitaccheggio per i negozi di abbigliamento

Quali sistemi antitaccheggio scegliere per un’attività commerciale?

Utilizzo dei sistemi contapersone nei punti vendita

Idisec: sistemi antitaccheggio per negozi

 

Che cosa si intende per Radiofrequenza

La stragrande maggioranza delle persone ha sentito parlare di Radiofrequenza almeno una volta nella vita. Ma cosa si intende esattamente con questa tecnologia? Vediamo di approfondire la questione.

Di solito con il termine “Radiofrequenza” si indica un segnale elettrico ad alta frequenza che si propaga nello spazio o in un cavo coassiale, un particolare tipologia di cavo elettrico usato nelle telecomunicazioni come strumento per trasmettere un segnale elettrico informativo.

Da svariati decenni, la Radiofrequenza viene utilizzata non solo nel settore delle telecomunicazioni ma anche in altri ambiti, come quello medico. Il classico esempio è la risonanza magnetica che usa onde di Radiofrequenza per generare le immagini delle frequenze del corpo.

Un’altra applicazione molto diffusa si trova nella cosiddetta Radiofrequenza estetica, che garantisce una serie di significativi benefici. Vediamo come agiscono in tal caso i segnali ad alta frequenza.

 

Che cos’è la Radiofrequenza estetica

In ambito estetico, la Radiofrequenza viene utilizzata come una modalità di trattamento con cui si possono ottenere diversi obiettivi: dalla attenuazione delle rughe alla riduzione degli inestetismi della cellulite e delle smagliature, passando per il miglioramento delle lassità cutanee.

I trattamenti di Radiofrequenza estetica vengono effettuati con innovativi dispositivi capaci di emettere onde elettromagnetiche ad alta frequenza che dalla superficie della pelle giungono fino allo strato più profondo dell’ipoderma.

In estetica, quindi, la Radiofrequenza rappresenta una tecnica non invasiva e indolore, che serve a contrastare in modo efficace diversi inestetismi cutanei senza dover ricorrere a bisturi o a sostanze da iniettare.

Dopo questo breve ma utile excursus, entriamo ora nel nostro ambito di interesse, scoprendo l’uso della Radiofrequenza nei sistemi antitaccheggio per negozi.

 

Sistemi antitaccheggio per negozi a Radiofrequenza

I sistemi antitaccheggio con tecnologia a Radiofrequenza utilizzano accessori dotati di un circuito risonante alla frequenza di 8.2MHz.

Vengono usato campi elettromagnetici per delineare una specifica area di controllo: nel momento in cui le etichette antitaccheggio o i tag si avvicinano alle barriere antitaccheggio, il circuito inizia a suonare, generando un segnale di disturbo che dà origine all’allarme.

Le barriere antitaccheggio lavorano sia come trasmettitore che ricevitore del segnale di una determinata frequenza.

Le etichette antitaccheggio e i tag RF sono divenuti con il tempo sempre più piccoli, grazie all’evoluzione tecnologica dei nuovi sistemi antitaccheggio digitali in grado di rilevare tag di dimensioni ridotte, a tutto favore dell’estetica dei prodotti su cui vengono applicati.

Al momento dell’acquisto, le etichette non vengono rimosse dal personale ma semplicemente disattivate, tramite l’apposito strumento presente in cassa.

 

Sistemi antitaccheggio per negozi Acustico-Magnetici

 

Come alternativa ai sistemi a Radiofrequenza troviamo i sistemi antitaccheggio Acusto-Magnetici AM che utilizzano la frequenza molto più bassa di 58 Khz.

In genere i sistemi AM hanno un campo di rilevazione leggermente maggiore rispetto ai sistemi a Radiofrequenza ma, per contro, hanno anche un costo superiore dovuto ad una maggiore complessità tecnologica.

Le etichette antitaccheggio Acusto-Magnetiche presentano al loro interno due lamine metalliche che, attraversando il campo elettromagnetico creato dalle barriere antitaccheggio, danno origine a delle micro-vibrazioni che producono un segnale interpretato dal sistema che attiva un allarme luminoso e sonoro.

Il sistema antitaccheggio AM è particolarmente indicato nelle profumerie e nelle farmacie per l’efficienza di rilevamento, su prodotti quali creme e flaconi contenenti liquidi densi, anche per una ridotta dimensione delle etichette antitaccheggio acusto-magnetiche.

·       Differenze tra Sistemi antitaccheggio RF e AM

TECNOLOGIA

  • Il sistema RF si serve di una tecnologia che potremmo definire “open source”, non coperta da brevetti e quindi da sempre utilizzata da molte aziende produttrici. Fatto, questo, che ha permesso, come sempre avviene in ogni mercato in libera concorrenza, lo sviluppo tecnologico è il graduale perfezionamento delle prestazioni dei sistemi;
  • Il sistema AM è stato fino ad alcuni anni fa monopolio di un’unica azienda. Successivamente, anch’esso è entrato in un mercato libero che ha contribuito a ridurne i costi oltre che a migliorarne le prestazioni.

PRESTAZIONI

  • BARRIERE ANTITACCHEGGIO: la tecnologia RF è utilizzata quasi esclusivamente nelle antenne/barriere antitaccheggio ben visibili, poste in prossimità dell’uscita dei negozi mentre la tecnologia AM non si limita alle sole antenne/barriere ma è disponibile anche per sistemi invisibili a pavimento;
  • SOSTANZE LIQUIDE E METALLI: la tecnologia AM ha senz’altro prestazioni migliori;
  • FALSI ALLARMI: è un problema che colpisce entrambe le tecnologie ed è causato da disturbi sia elettrici che ambientali che producono un segnale simile a quello di un tag;
  • RILEVAMENTO: entrambi i sistemi presentano ottime capacità di rilevazione legate alle diverse tipologie di prodotti: il sistema RF è ampiamente applicato nei negozi di abbigliamento, nelle librerie, nei supermercati ecc; il sistema AM è invece più utilizzato per proteggere articoli di farmacie e profumerie.

Tuttavia, i sistemi antitaccheggio Acusto–Magnetici hanno prezzi più alti rispetto ai sistemi a Radiofrequenza, poiché più complessi e con una concorrenza più limitata nell’ambito dei sistemi antitaccheggio per negozi.

 

Antitaccheggio per negozi: design elegante e discreto

Cosa accade invece sotto il profilo del design? Esistono delle differenze di rilievo tra i sistemi antitaccheggio a Radiofrequenza e i sistemi antitaccheggio con tecnologia Acusto-Magnetica per ciò che riguarda l’aspetto estetico? La risposta è un semplice “no”. La distinzione tra le due tipologie di sistemi è puramente di carattere tecnologico e non riguarda invece il design.

Prendiamo come esempio le classiche barriere antitaccheggio. Alla visione, questi dispositivi sono essenzialmente identici, a prescindere dalla tecnologia usata.

Per di più, è bene ricordare che le barriere possono essere personalizzate con appositi pannelli laterali utilizzabili ad esempio per sponsorizzare uno specifico prodotto o lo stesso marchio del punto vendita. Si tratta di un’accortezza che permette di coniugare la funzionalità al fattore estetico, in modo da rendere le barriere antitaccheggio per negozi più apprezzabili alla vista della clientela.

 

Sistemi antitaccheggio per i negozi di abbigliamento

Negli ultimi anni, gli stessi accessori necessari per il funzionamento delle barriere antitaccheggio hanno conosciuto notevoli miglioramenti da un punto di vista del design, così da risultare non solo funzionali ma anche poco ingombranti ed esteticamente piacevoli.

A puro titolo esemplificativo, possiamo pensare alle etichette antitaccheggio utilizzate nei negozi di abbigliamento.

Oggi come oggi, gran parte delle etichette antitaccheggio sono adesive e vengono applicate direttamente sui vestiti in vendita, così da garantire la massima protezione senza tuttavia rovinare le merci esposte, anche da un punto di vista estetico.

Parlando del design dei sistemi antitaccheggio occorre poi ricordare l’esistenza di appositi modelli con tecnologia Acusto-Magnetica che possono essere collocati non solo sotto la pavimentazione ma anche intorno alla porta di ingresso dei negozi, risultando così completamente invisibili alla vista.

Una soluzione che può quindi risultare particolarmente apprezzata in determinati ambienti commerciali in cui l’elemento estetico è essenziale.

 

Quali sistemi antitaccheggio scegliere per un’attività commerciale?

Una volta delineate e comprese le principali differenze tra la tecnologia a Radiofrequenza e la tecnologia Acusto-Magnetica, può comunque rimanere qualche dubbio.

Quali sono i sistemi antitaccheggio migliori per un’attività commerciale? Come abbiamo già avuto modo di evidenziare, in realtà, entrambe le tecnologie offrono elevate garanzie in termini di prestazione. L’utilizzo dell’una o dell’altra varia mediamente in base ai punti vendita in cui i dispositivi vengono installati.

Trattandosi comunque di un investimento di una certa importanza per un’attività commerciale, considerato il loro ruolo cruciale nella prevenzione dei furti, il caldo consiglio è quello di rivolgersi a professionisti del settore per una scelta mirata.

Solo dei veri esperti in sistemi antitaccheggio per negozi di ogni dimensione o entità possono infatti fornire tutte le indicazioni e i chiarimenti del caso, proponendo inoltre dispositivi ottimizzati a seconda delle specifiche necessità dell’attività commerciale presa in considerazione.

Gli stessi professionisti possono per di più offrire validi suggerimenti nella scelta di altri apparecchi che possono perfezionare l’uso dei sistemi antitaccheggio, migliorandone così le prestazioni e contribuendo a ridurre ulteriormente la quantità di furti di cui sono vittime i punti vendita.

Nel ventaglio di questi accessori complementari rientrano ad esempio i sistemi contapersone. Di cosa si tratta? E, soprattutto, qual è la loro utilità? Scopriamolo.

 

Utilizzo dei sistemi contapersone nei punti vendita

I contapersone sono strumenti ideali per monitorare gli accessi di persone estranee all’interno dei negozi. Fungono quindi da utile supporto all’azione dei sistemi antitaccheggio nella prevenzione dei furti che interessano i punti vendita di ogni genere. Ma come funzionano i sistemi contapersone?

·       Funzionamento dei sistemi contapersone

Questi dispositivi di ultima generazione vengono collocati nei punti strategici di un’attività commerciale, generalmente presso i varchi di accesso.

I sistemi contapersone contano così ogni visitatore che entra ed esce dal punto vendita, inviando i dati raccolti a degli appositi software collegati, che svolgono una funzione di backend. Ma la raccolta di informazioni rappresenta solo il punto di partenza.

I sistemi contapersone risultano infatti di grande utilità per qualsiasi esercente che voglia monitorare l’accesso di persone nella propria attività commerciale nonché il comportamento tenuto dai visitatori.

·       Prevenzione dei furti con i sistemi contapersone

Utilizzando i dispositivi contapersone i proprietari dei punti vendita possono avere a propria disposizione una quantità importante di informazioni, che risultano molto utili per appurare i momenti in cui all’interno dei propri negozi si verificano picchi di presenza di visitatori.

Sono proprio queste le parentesi in cui il rischio di diventare vittime dei taccheggiatori cresce in maniera esponenziale. Analizzando i dati messi a disposizione dai sistemi contapersone, agli esercenti si offre quindi la possibilità di mettere in atto strategie appositamente ideate per far fronte in maniera efficace a questi momenti delicati.

Un’azione che si può intraprendere può essere semplicemente quella di aumentare il personale addetto alla vigilanza, in divisa o in borghese.

L’analisi dei dati serve anche per informare il personale di vendita di tenere gli occhi più aperti del solito in determinate circostanze.

A prescindere dalle strategie adottate, l’uso dei dispositivi contapersone appare comunque chiaramente valido come supporto all’azione già di per sé efficiente dei sistemi antitaccheggio per negozi.

·       Analisi del comportamento dei visitatori

Oltre a permettere agli esercenti di raccogliere dei dati accurati sul via vai di visitatori, i sistemi contapersone consentono di ottenere altre informazioni molto utili per una corretta messa in sicurezza di un’attività commerciale.

La tecnologia antitaccheggio fornisce infatti degli sviluppati software che permettono di analizzare in modo molto minuzioso i movimenti delle clienti, o dei presunti tali, all’interno dello spazio fisico.

Tali software identificano così con facilità le aree in cui si concentra il maggior afflusso di visitatori o le zone in cui si riscontra un minore via vai di gente.

Dati di questo genere offrono così degli elementi interessanti per accrescere il livello di sicurezza nei vari settori del negozio, mediante l’adozione di telecamere o di altri strumenti preventivi.

Va da sé, ovviamente, che un tale quantitativo di informazioni risulti di estrema utilità per i proprietari dei punti vendita anche sotto il profilo commerciale, per realizzare strategie ad hoc, come promozioni o restyling estetici di alcune aree dei negozi rispetto ad altre.

 

Idisec: sistemi antitaccheggio per negozi

Idisec si occupa della vendita di sistemi antitaccheggio per negozi con diverse merceologie, accessori di vario tipo per offrire il massimo della protezione a ogni prodotto.

La gamma di modelli comprende sia la tecnologia a Radiofrequenza che Acusto-magnetica, garantendo in entrambi i casi prodotti efficienti e innovativi. In base alle diverse esigenze dei clienti, il team Idisec è in grado di proporre ottimi sistemi antitaccheggio a prezzi competitivi.

L’esperienza di anni nel settore della sicurezza ha portato Idisec a dotarsi di sistemi e accessori per la protezione di ogni tipo di prodotto: etichette antitaccheggio, placche (o tag), barriere RF e AM, sistemi antitaccheggio a Libero tocco, specifici per i negozi di elettronica.

Sei interessato ai nostri sistemi antitaccheggio per negozi con tecnologia AM?

Contattaci e ti forniremo tutto le indicazioni necessarie per l’acquisto degli accessori più adatti, sulla base della merce presente presso il tuo negozio.

Scrivici sul nostro form, risponderemo in tempi brevi a tutte le tue richieste.