Consigli

Una buona bottiglia va protetta dal taccheggio

Il buon vino, soprattutto quello nelle bottiglie più pregiate, è merce ambita non soltanto da enologi, sommelier e intenditori, ma anche dai taccheggiatori, cui non interessa per sollazzare il palato ma per il bel gruzzolo che possono ricavarci rivendendolo dopo essersene appropriati indebitamente.

 

Infatti nelle enoteche ci sono vini che sono un vero investimento e che costano effettivamente un capitale da tutelare: barolo, brunello di Montalcino ben invecchiati e di buona annata, champagne

rinomati come Dom Perignon (senza andare sull’annata tanto cara a James Bond…) e Krug, per esempio. Ma ci si può trovare anche liquori e pregiati come il cognac di champagne Remy Martin VSOP, grappe di prosecco Da Ponte e bottiglie di “spiriti” d’oltreoceano come il pregiato Ron Zacapa ultra invecchiato in botte.

 

Insomma, beni che sono redditizi per l’esercente se vengono venduti e non certo sottratti dall’abile mano di qualche taccheggiatore!

 

Per proteggerli si può contare su:

  • barriere antitaccheggio, in grado di rilevare l’uscita non autorizzata dal negozio;
  • contapersone da negozio, che aiutano a capire se tra le persone entrate, qualcuna non è uscita.

 

Idisec vende e installa eccellenti barriere antitaccheggio e può aiutare i commercianti di vino e superalcolici a proteggere le bottiglie dall’appropriazione indebita mediante etichette antitaccheggio ed efficienti sistemi antitaccheggio per negozi, enoteche comprese.

Proteggere

Antenne antitaccheggio: quali proteggono le bottiglie

Proteggere il buon vino, i superalcolici e in generale le bottiglie contenenti liquidi non è semplice come utilizzare le classiche barriere antitaccheggio ma richiede la scelta di antenne antitaccheggio specifiche abbinate a etichette antitaccheggio coordinate e idonee alla protezione dei liquidi in bottiglia.

 

In linea generale per la protezione antitaccheggio esistono principalmente due soluzioni:

barriere antitaccheggio basate su tecnologia a radiofrequenza (RF);

barriere antitaccheggio basate sulla tecnologia Acusto-Magnetica (AM).

 

Per proteggere gli articoli presenti nelle enoteche entrambe le soluzioni rappresentano una scelta valida, in quanto comprendono specifici accessori (quali etichette antitaccheggio e vari tipi di piastra antitaccheggio) in grado di fornire protezione per tutto il campo di merce venduta.

Chiaramente ciascuna delle due soluzioni richiede un’accurata scelta delle etichette antitaccheggio e il giusto posizionamento, a causa del disturbo che può i liquidi possono arrecare alle antenne antitaccheggio.

 

La tecnologia che si è dimostrata più efficiente nel realizzare antitaccheggio a prezzi convenienti e capaci di offrire una protezione reale dal furto, è quella Acusto-Magnetica (AM) perché meno soggetta ai fenomeni di detuning che la presenza di liquidi tra le antenne antitaccheggio può innescare.

 

Il detuning in pratica causa un assorbimento di energia da parte del liquido (o anche del metallo) che attraversa le antenne antitaccheggio e determina falsi allarmi in sistemi di altro genere, ovvero inibisce la piastra antitaccheggio (tag antitaccheggio) applicata a protezione della bottiglia.

 

Nelle barriere antitaccheggio viene irradiata un’onda elettromagnetica da un’antenna sui lati del varco, a bassissima frequenza (58 kHz) e va a interagire con il tag antitaccheggio grazie a un fenomeno fisico noto come magnetostrizione: il tag contiene due lamine che alla frequenza trasmessa vibrano, generando un disturbo che la bobina ricevente sul lato opposto della barriera antitaccheggio rileva.

Sistemi antitaccheggio: i prezzi

Il sistema RF è idoneo a proteggere le bottiglie di vino e superalcolici a patto di applicare alle bottiglie delle piastre antitaccheggio con una fascetta, in quanto non essendo incollate o aderenti come le etichette antitaccheggio, possono essere rilevate ugualmente.

 

Le barriere antitaccheggio AM coprono invece tutti gli articoli da enoteca e le rispettive etichette antitaccheggio possono essere incollate anche a bottiglie confezionati in scatole di metallo.

 

I prezzi dei sistemi antitaccheggio sono inferiori a quelli dei sistemi antitaccheggio Acusto–Magnetici, i quali sono più complessi e precisi. Comunque i prezzi degli antitaccheggio sono sempre ripagati dal risparmio sulle spese di vigilanza e dall’assenza di furti.

Contapersone in negozio

Una soluzione alternativa o anche complementare alle barriere antitaccheggio, in grado di aumentare la protezione delle merci esposte, è l’installazione di contapersone per negozio: si tratta di sistemi in grado di rilevare quanti entrano e quanti escono, fornendo un segnale nel caso in cui, all’orario di chiusura, risulti presente ancora qualcuno.

 

Si tratta di soluzioni ideali per grandi spazi commerciali, dove qualche malintenzionato può nascondersi (ad esempio nei bagni) per poi avere mano libera negli orari di chiusura. Ma i contapersone per negozio

Proteggi la tua enoteca con Idisec

Se sei stanco di subire furti o semplicemente vuoi evitare che si verifichino nel tuo esercizio commerciale, contattaci e scoprirai l’ampia offerta di Idisec di Milano, che può offrire alla propria clientela sistemi antitaccheggio per negozi in tecnologia sia AM che RF e contapersone da negozi a prezzi molto convenienti.

 

Le barriere antitaccheggio e i sistemi antitaccheggio per negozi (compresi i contapersone da negozio) sono soluzioni adatte a ogni genere di esercizio commerciale, comprese le enoteche e le rivendite di alcolici e superalcolici in bottiglia, nonché ai reparti corrispondenti dei supermercati e ipermercati.